BLACKROCK CI DECLASSA A TESORI; COSA SIGNIFICA PER BITCOIN?

  • von

BlackRock ha abbassato il rating del Tesoro statunitense anche se il debito pubblico è emerso come un rifugio durante la svendita del mercato azionario di questa settimana.

Il più grande asset manager del mondo ha preso l’ardita decisione dopo aver interpretato una chiara vittoria democratica per le elezioni presidenziali del 3 novembre negli Stati Uniti. I suoi strateghi hanno osservato che una leadership di Joe Biden avrebbe aumentato le probabilità di un pacchetto fiscale consistente. Un tale scenario indurrebbe il mercato ad aspettarsi un aumento dell’inflazione.

„Questo è il motivo per cui, tatticamente, stiamo declassando le tesorerie nominali degli Stati Uniti e migliorando i loro pari legati all’inflazione“, ha detto gli strateghi Mike Pyle, Beata Harasim e Scott Thiel, insieme alla ricercatrice Elga Bartsch.

BlackRock, con sede a New York, gestisce attività gestite per un valore di 7,8 trilioni di dollari, con investimenti a reddito fisso che coprono il 68% del loro portafoglio complessivo. L’azienda ha dichiarato che gli investitori non hanno alcun vantaggio nel detenere debiti nominali con il governo, soprattutto perché i suoi rendimenti rimangono esigui.

„Tassi così bassi riducono la capacità della classe di attività di agire come zavorra contro le vendite sul mercato azionario“, ha aggiunto.

BlackRock ha invece preferito investire il proprio capitale in obbligazioni legate all’inflazione, un tipo di strumento che regola il proprio capitale in base al tasso di inflazione.

ALTERNATIVI

Le prospettive di una vendita sul mercato azionario spingono anche gli investitori verso attività speculative non remunerative, come l’oro. Il metallo prezioso nel primo trimestre ha subito importanti correzioni al ribasso, poiché gli investitori lo hanno venduto per compensare le perdite sui mercati azionari. Questo è stato anche il momento in cui i rendimenti dei titoli di stato decennali statunitensi sono crollati ai minimi storici.

Il grafico sopra riportato illustra la crescente correlazione inversa tra i rendimenti del Tesoro statunitense a lungo termine e l’oro. Detto questo, più i rendimenti del debito pubblico diminuivano, più alto era il metallo prezioso che saliva. Ciò ha mostrato come gli investitori scelgano l’oro come alternativa alle obbligazioni statunitensi.

È interessante notare che un’altra attività ha dimostrato la sua correlazione inversa con i rendimenti del Tesoro statunitense: Bitcoin.

La crittovaluta di riferimento, che rivaleggia con l’oro per la sua posizione di rifugio, è cresciuta in modo esponenziale proprio come il metallo prezioso dopo la svendita del marzo 2020. Nel frattempo, ha mantenuto una correlazione negativa con i rendimenti del debito sovrano statunitense, a dimostrazione del fatto che anche gli investitori guardavano al Bitcoin come a un’alternativa ai titoli di stato.

COSA C’E‘ DA VEDERE

In base alla valutazione di BlackRock sulle elezioni presidenziali americane e sul suo potenziale impatto sul Tesoro, è probabile che le obbligazioni si abbassino ulteriormente a lungo termine. Se da un lato ciò può aumentare i rendimenti, dall’altro la ripresa vede una limitazione dovuta al voto della Federal Reserve di evitare un brusco inasprimento delle condizioni finanziarie.

Se ciò dovesse accadere, potrebbe crescere tra gli investitori l’appetito per i beni rifugio non cedevoli come il Bitcoin e l’oro. In breve, la correlazione post-marzo dei rendimenti obbligazionari USA contro Bitcoin e oro potrebbe sostenere per un futuro imprevedibile. Alex Saunder del Nugget News AU ha pesato:

Sapevamo che la FED ha BlackRock in tasca, ma declassare i tesori americani a „sottopeso“ prima delle elezioni non piacerà a Donald Trump. Le spese fiscali rischiano ora rendimenti più alti e una curva dei rendimenti più ripida. Miliardi di dollari hanno bisogno di una nuova casa“.